Stai per acquistare la tua cucina e stai valutando la scelta del piano di lavoro. Vuoi un piano concreto, bello e che duri una vita? Allora il quarzo è la soluzione che fa per te.

Sì, perchè, applicato al design, il quarzo è uno dei materiali più conosciuti e richiesti per rivestire i piani di lavoro per cucina. Sintetizza, più di ogni altro, il giusto connubio tra praticità ed estetica, e rappresenta una scelta di indubbio valore per chi volesse una cucina (classica o moderna) di stile, impreziosita dalle qualità, alla vista e al tatto, di una superficie d’arredo versatile e durevole nel tempo.

COS’E’ IL QUARZO

Ma cos’è il quarzo?

Il quarzo, così come lo conosciamo, è in realtà un prodotto realizzato attraverso un processo tecnico assai complesso, in cui vi entrano in gioco fattori e componenti diversi. Il quarzo è infatti un materiale a “schema” composito, cioè realizzato miscelando alla quarzite le resine, ai quali si aggiungono poi le polveri di granito, i granulati (di vetro o specchio) o alcuni pigmenti, tutti in grado di conferire al materiale particolari (e differenti) effetti estetici (finiture).

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Ti chiederai, ma perchè devo scegliere un piano in quarzo?​ Stabilisci innanzitutto le tue priorità e, oltre al budget, chiediti cosa cerchi dal tuo piano in termini estetici e funzionali. Un piano in quarzo è un piano robusto, solido, con un ciclo di vita più che decennale.

​Ecco perchè sceglierlo ti darà alcuni vantaggi e cioè:

-resistenza agli urti, ai graffi e alla ammaccature: un piano in quarzo è più resistente di un piano in laminato o in granito, e vi sono meno possibilità di danneggiarlo durante il suo utilizzo;

​-igienicità: il piano in quarzo è antistatico (cioè non attira la polvere);

​-semplice da pulire: basta infatti solo un panno morbido, acqua e sapone per un’efficace manutenzione;

​-resistente ai detergenti e alle macchie: la sua superficie non porosa impedisce l’assorbimento dei liquidi più comunemente utilizzati in cucina. Attenzione però agli acidi e agli alimenti ad alto contenuto di acidità, che possono invece creare dei veri e propri aloni sul piano.


Related Posts

Leave a comment